Centrini con buste di plastica a crochet!!!

Ordinando le innumerevoli foto che ho accumulato sul pc mi sono accorta dei tanti lavori e lavoretti fatti, ma che non ho mai pubblicato. Come questi centrini riciclosi (credete che dopo petaloso, posso scriverlo?).

centrini riciclo buste di plastica5 (1)

Continua a leggere

Annunci

Sasso di mare + buste di plastica a crochet = FISH-STONE !!!

Sto diventando come Lina Wertmuller, con i miei titoli chilometrici, ma non so se avete letto anche voi quella guida su come un titolo può valorizzare un post… e  questi sono gli effetti.
Sono ritornata ad un mio vecchio amore, in effetti avevo conservato dei gomitoli di buste di plastica proprio per poter fare qualche altro pesce, come Q UEST o  QUESTI ALTRI; sono molto contenta di queste mie creazioni, anche perchè in questi anni  non ho visto niente che ci assomigli… I primi che ho venduto sono del 2008!!!
Si inizia con lo scegliere un bel sasso,

questo è bello pesante (il lavoro finale sarà un fermaporte per l’estate prossima). Si preparano i gomitoli di buste e ci si arma di tanta pazienza e forza…. le mani alla fine avranno bisogno di un trattamento intensivo di crema ammorbidente!

Secondo me come pesce assomiglia ad uno scorfano.

 

Le mie borse a crochet con le buste di plastica !!!

Mettendo a posto la cartella con le foto mi sono resa conto di non averne pubblicate molte, mi è dispiaciuto eliminarle, i lavori non li ho più, sono rimaste solo le foto a testimonianza.
Però voglio fare un piccolo riassunto, anche perchè sto facendo dei lavori per eliminare il materiale che ho accumulato in questi anni e passare oltre.
Tutto incominciò nel 2008 quando Michela fece il tirocinio per la sua laurea triennale. Allestì, in quell’occasione una piccola mostra, senza pretese nel corridoio del comune della mia città, con le borse realizzate con le buste della spesa,

allora  i sacchetti non erano biodegradabili,  questi di oggi non sono adatti ad essere lavorati a crochet. Per prima cosa lavavo i sacchetti, dopo che il “bucato” era asciutto tagliavo le buste e le lavoravo.

Per queste due avevo usato le buste completamente bianche, alla seconda avevo cucito una fodera usando la stoffa di un ombrello e i profili della pattina erano delineati da perle bianche, (non facevo foto molto dettagliate come ora, non avevo un…blog)

Questa è fatta con le vecchie buste della Famila

E poi ci sono le mie preferite, dalle quali non mi sarei mai voluta separare e che invece andarono via per prime.

Non ricordo quali fossero le buste, ma per questa avevo coniato anche un nome Picnic-bag. I manici erano fatti con i manici dei fustini del detersivo per lavatrice, la fodera con della cotonina a quadretti bianca e rossa, e al centro avevo lavorato due giri di punto coccodrillo, spaccandomi le mani, ma restando molto soddisfatta del risultato.

Per i manici di questa avevo realizzato tante catenelle legate a degli anelli di plastica bianca e un bel risvolto di merletto sempre bianco.

Di molte altre non ho mai fatto nemmeno le foto. Spero di non avervi annoiato con questo mio amarcord.

Spille con le buste di plastica e un tronco di sacchetti della spesa !!!

Guardando il mio blog mi sono accorta di non aver pubblicato alcune foto di lavoretti, che però mi avrebbe fatto piacere mostrarvi.

Sono spillette con buste di plastica e inserti all’uncinetto

oppure sono fiori a crochet di vecchie audiocassette e stoffa

Al centro del fiore ho cucito un componenente della cassetta smontata

E questo è il retro, con la spilletta cucita

Di tronchi a casa mia ne girano centinaia ( ho il termocamino), così avevo pensato di farmi degli sgabelli per un tavolo del gazebo, che in realtà è una grossa radice, che vi mostrerò più in là. Ne avevo realizzato uno come campione, per poi farne almeno 4 questa primavera. L’idea era di rivestire con buste di plastica lavorate all’uncinetto il suddetto tronco. Non era venuto nemmeno male:  colorato, comodo, pulito. eccolo

Anche un uccellino caduto dal suo nido si era trovato a proprio agio.

Avevo pensato che le vecchie buste di plastica sono pressochè indistruttibili, purtroppo non ho tenuto conto dei…gatti. Per loro è stato un affila unghie irresistibile, ed è così che me lo hanno ridotto.

Ma io non mollo, e a primavera ci riprovo, piuttosto taglio le unghie ai gatti.

 

Vasi da fiori infrangibili !

Infrangibili perchè di plastica. Bottiglia di plastica dentro, buste di plastica lavorate all’uncinetto fuori.

Qui vedete il particolare delle foglie che invece sono “stirate”, la coccinella è ritagliata da un’altra  busta e poi stirata sopra.
Poi ci sono questi decorati con fiori e farfalle sempre rigorosamente di buste.