Corredino a punto croce Winnie the Pooh !!!

Bavetta, copertina e lenzuolino ricamati per un bebè in arrivo, con gli schemi di Disney.

Questo è il centro della copertina

e il motivo su lenzuolino

Non sono stata capace di fare delle foto decenti di tutto l’insieme.
Con l’aiuto di alcuni disegni che ho fatto qualche anno fà, (tratti dagli originali del libro di Milne) quando ancora mi dilettavo in questa tecnica, mi piacerebbe raccontare la storia di Winnie,

così ogni tanto ritorno un po bambina.
 Winnie era un cucciolo d’orso in carne e ossa  rimasto senza mamma, comprato dall’ufficiale veterinario Colebourn in Canada durante la prima guerra mondiale e in seguito da questi donato allo zoo di Londra. Il cucciolo si chiamava Winnie  Peg per il dolce carattere dell’animale. A Londra divenne subito molto popolare e amato, soprattutto dai bambini; fra loro ve ne era una particolarmente affezionato, Christopher Robin, figlio dello scrittore Alan Alexander Milne. Christopher Robin aveva ricevuto in dono per il suo compleanno un orsacchiotto di pezza chiamato Edward, ma abbreviato in Teddy, dal quale non si separava mai. 


Il bambino dopo parecchie visite allo zoo nel recinto del piccolo Winnie, decise di ribattezzare il suo orsacchiotto Teddy Winnie e presto “Winnie l’orso” diventò protagonista delle storie della buona notte che Milne scriveva per il figliolo. Altri pupazzi del bambino stimolarono la fantasia di Milne e ben presto il mondo di WINNIE  si popolò di nuovi amici: IH-OH, l’asinello, PIMPI il maialino, TIGRO la tigre saltellante, 
mammina CANGU e il piccolo RO; invece  il coniglio TAPPO e il gufo UFFA esistevano solo nella fantasia di padre e figlio. E la caratteristica di questi personaggi anche nelle storie era quella che fossero tutti pupazzi di pezza. La fama di Winnie the Pooh iniziò subito dopo la pubblicazione della storia del  volo dell’orsetto sul palloncino di Christopher Robin nell’edizione natalizia del “London Evening News”. Un pubblico sempre più numeroso ed esigente seguì le avventure dell’orsetto  soprattutto in seguito alla diffusione degli episodi via radio, e Milne in breve scelse le storie più belle e le raccolse nel libro “WINNIE THE POOOH” (1926). Tutte le storie di Winnie furono splendidamente illustrate da ERNEST H. SHEPARD, che ispirò i propri disegni direttamente dall’ambiente natale di Winnie e Christopher Robin, infatti visse con la famiglia Milne diverso tempo e scoprì il bosco dove il bambino giocava con i suoi pupazzi, conosciuto come “il bosco dei 100 acri”. 

Nel 1961 la Disney acquistò i diritti sui libri dell’orsacchiotto un  pò tontolone.
Nel disegno sotto si può vedere la differenza fra il Tigro della Disney e quello di Shepard, naturalmente nella mia misera  interpretazione.

 Il vero Christofer Robin è morto il 20 aprile 1996.
Non so se avete notato che ho deciso di tagliare alcuni post troppo lunghi, questo perchè nell’apertura della pagina se ne possono visualizzare di più e a chi non interessa un determinato post può evitare la sua lungaggine.

Annunci

10 thoughts on “Corredino a punto croce Winnie the Pooh !!!

  1. FANTASTICO, MERAVIGLIOSO TUTTO NELL' INSIEME !!!!
    TANTI COMPLIMENTI ANNA , IL BIMBO FORSE NON SE NE ACCORGERA' DI QUANTO LAVORO CE' SU QUESTO CORREDINO FATTO PER LUI…..MA CHI AVRA' MODO DI MANEGGIARLO SAPRA' E DI SICURO APPREZZERA' TANTISSIMO !!!
    UN BACIO
    NUNZIA

  2. Resto sempre incantata dalla perfezione dei tuoi ricami,il punto piaceva molto anche a me ,ma a vedere i tuoi lavori mi rendo conto di quanto dovrei ancora perfezionarmi.
    Grazie della storia,utile per i bambini,ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...