RACCONTO DI NATALE A PUNTO CROCE!!!

E un racconto a puntate ricamato a punto croce su una tela tipo juta, dalla  quale ho ricavato sei cuscinetti che ho appeso in veranda, la mia non è una vera e propria veranda, ma io la chiamo così per praticità, è una stanza con tavolo,panche, fontana e mobili dove d’inverno trovano rifugio il gatto e le piante, e che si apre sulla stanza da pranzo. E’ un lavoro di qualche anno fà, ma mi è sempre  piaciuto, tanto che è la prima cosa che metto a Natale e l’ultima che tolgo, e mi fà  piacere condividerla con voi.

La storia è questa:
– un bambino scrive la letterina

– il suo amico del cuore la imbuca

– Babbo Natale la riceve

– gli aiutanti di Babbo Natale si affrettano a preparare i pacchettini

– la notte della vigilia Babbo Natale consegna i regali

– e… sorpresa

Ho completato i cuscinetti con applicazioni: perline, strass, pompom, paillettes, come le stelline alla finestra.

 Oggi è Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco.
Barbara di Nicodemia era una fanciulla bellissima rinchiusa in una torre dal padre, perchè aveva rifiutato gli innumerevoli pretendenti che il genitore le aveva proposto, in quanto voleva consacrarsi al Signore.
La leggenda vuole che nel corso della prigionia Barbara venisse visitata da Gesù e dal Battista, che la battezzò. La fanciulla riuscì a fuggire dalla torre ma il padre, pagano, lo scoprì e la riconsegnò al prefetto della città, perchè punisse insieme la sua insubordinazione e la sua fede. Dopo orribili torture, Barbara venne condotta a morte e fu il padre stesso a decapitarla, salvo essere all’istante incenerito da un fulmine. Nel VII sec. l’imperatore Giustino fece trasferire le reliquie di Santa Barbara a Costantinopoli, da dove intorno al Mille vennero portate a Venezia. La santa è ancora invocata contro i fulmini e la morte violenta, nonchè per proteggere chi per lavoro ha a che fare con il fuoco.

Un’invocazione recita.
Santa Barbara benedetta
liberateci dal tuono e dalla saetta.

Ho ridimensionato tutte le foto, ho guadagnato moloootissimo spazio, quasi il 90 %, anche se la risoluzione ne ha risentito.

Annunci

6 thoughts on “RACCONTO DI NATALE A PUNTO CROCE!!!

  1. I tuoi cuscini ricamati sono proprio belli!!!
    Anch'io ho sempre sognato di avere una veranda in modo da creare un giardino d'inverno….il mio balcone è abbastanza grande per diventarlo….chissà forse un giorno…
    Bacioni
    Monica.

  2. Anna hai fatto un lavoro FANTASTICO, e ci credo che è il primo che metti e l'ultimo a levare, è STUPENDO. Delizioso il racconto e mi piace lo sguardo del cagnolino! Sei davvero una donna dalle mille sorprese!!! Paola

  3. CIAO ANNA, HAI FATTO UN LAVORO MERAVIGLIOSO!!!!!
    QUANTO MI MANCA LAVORARE A PUNTO CROCE HAI HAI HAI!!!!!!
    VABBE'….MI ACCONTENTERO' DI VEDERE I TUOI CHE SONO TUTTI BELLISSIMI ^_^
    UN BACIONE
    NUNZIA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...